Manuale di accreditamento per l’esercizio libero professionale in forma associata

Come annunciato nel Consiglio Nazionale del 25 febbraio u.s. il Gruppo di lavoro sulla libera professione sta lavorando alla stesura del Manuale di accreditamento per l’esercizio libero professio-nale in forma associata e di cui la prima stesura è stata presentata nell’aprile 2016 in occasione della IV Giornata sulla Libera Professione.
Ad oggi il manuale è in fase di revisione e di sistematizzazione; al termine di questa fase il ma-nuale sarà pronto per la sperimentazione.
La fase di sperimentazione è prevista attraverso il coinvolgimento di studi associati presenti sul territorio nazionale che saranno segnalati dai Collegi provinciali, previa verifica della disponibilità de-gli stessi a partecipare e previa disponibilità dei Collegi provinciali a garantire il necessario supporto alla fase di sperimentazione, individuando al proprio interno il referente (libero professionista) o indi-viduando lo stesso in un soggetto esterno che eserciti la libera professione.
Per garantire la rappresentatività del territorio nazionale è stato previsto il reclutamento di sei studi associati che operano nelle Regioni del nord, centro, sud e isole.
I requisiti per il reclutamento dovranno essere coerenti agli adempimenti verso il Collegio pre-visti dal vademecum per l’esercizio in forma aggregata e precisamente aver depositato presso il Colle-gio:
 copia dell’atto costitutivo e dello Statuto;
 copia del certificato di attribuzione della partita IVA;
 elenco degli infermieri associati con indicazione di iscrizione all’Albo Professionale e copia della documentazione attestante la posizione assicurativa e quella previdenziale;
 elenco degli altri professionisti associati.
Le candidature dovranno pervenire entro il 30 Giugno p.v.
Sarà cura del Gruppo di lavoro sulla libera professione esaminare quanto pervenuto e definire le realtà individuate per la sperimentazione.
Al termine dei lavori sarà convocato un incontro con gli studi associati individuati e Collegi di riferimento per definire modalità e tempi della sperimentazione.

Potrebbe anche interessarti...